Blog

9 benefici dell’allenamento outdoor

L’esercizio fisico, in tutte le sue forme, è sempre benefico, ma è importante fare delle distinzioni. Stare all’aria aperta e praticare un tipo di allenamento outdoor è sicuramente meglio di quello condotto in casa o in spazi chiusi e ristretti. Il motivo? Non ce n’è solo uno ed è importante ricordarli e sottolinearli per sgomberare il campo da dubbi e fraintendimenti, come quelli che portano a pensare che l’allenamento outdoor sia solamente una moda o una fissazione di alcuni (pochi). Le cose stanno molto diversamente e vogliamo capire e spiegare il perché.

Cosa si intende per allenamento outdoor

Superiamo una prima e banale generalizzazione: l’allenamento outdoor non è il semplice “trasferirsi all’aria aperta”. Non è, quindi, un rifiuto o una negazione dei benefici di un allenamento indoor (domestico o in palestra che sia). L’attività fisica, come detto, fa sempre bene, ma è doveroso puntualizzare le differenze tra una tipologia e l’altra, per evitare di non cogliere le reali opportunità e vanificare i benefici messi a disposizione.

L’allenamento all’aria aperta, quindi, è quello che opta per una diversa impostazione nella scelta degli esercizi fisici, prediligendo prevalentemente quelli a corpo libero e senza l’utilizzo di attrezzi. Anche in questo caso non si tratta di un rifiuto, ma di una scelta fondata su tutte le potenzialità che questo tipo di allenamento mette a disposizione.

L’allenamento outdoor non è un surrogato di quello in palestra, tanto che è anche possibile prenotare e seguire delle lezioni guidate, rivolte sia a principianti che ad atleti più esperti. Questo tipo di allenamento può essere finalizzato a diversi obiettivi: potenziamento muscolare, aumento della forza, perdita di peso, eccetera.

Perché scegliere l’outdoor fitness: 9 consigli che te ne faranno innamorare

#1 La natura che fa la differenza

Quando si parla di contatto con la natura non si fa riferimento a qualcosa di vago; non è un banale modo di dire. Stare a contatto con l’ambiente naturale è un vantaggio in quanto richiama la dimensione animale dell’uomo e del suo essere in movimento. Nel corso dei secoli, specie negli ultimi decenni, ci siamo abituati a uno stile di vita talmente sedentario da esserci dimenticati cosa significava per i nostri antenati (ma anche padri e nonni) raggiungere un posto a piedi e fare determinati sforzi fisici. L’allenamento outdoor riprende questa naturalità, sfruttando proprio i movimenti naturali del corpo senza alcun tipo di sovrastruttura tecnica o meccanica.

 #2 Divertente, stimolante e imprescindibile per i più piccoli

Chiedere ai bambini e ai ragazzi di allenarsi in casa o in palestra può portare a ottenere un netto rifiuto. Coinvolgerli portandoli fuori di casa è uno stimolo in più a perseguire gli obiettivi ribaditi anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che ricorda come per i bambini e gli adolescenti sono fondamentali almeno 60 minuti al giorno di attività fisica. Questa è infatti fondamentale per la loro crescita e il miglioramento (e la prevenzione) della loro salute cardiorespiratoria.

#3 Non è tutto virtuale

L’evoluzione tecnologica e digitale ha indubbiamente migliorato tanti aspetti della nostra vita, ma in alcuni casi ha portato anche a una sostituzione non necessaria. Non tutto ciò che si può fare con il PC è necessariamente meglio di farlo senza di esso. L’allenamento è un esempio lampante. Non perché le lezioni e i corsi in streaming siano un male (anzi!), ma come non dovrebbero diventare la norma. Questo perché il rischio, oltre di una ridotta mobilità (gli esercizi che si possono fare in casa sono limitati), è quello di anestetizzare il proprio corpo (e la propria mente) passando da sessioni di lavoro a quelle scolastiche e di allenamento stando davanti a uno schermo, come se non ci fosse differenza. Creando un appiattimento che coinvolge tutto, non solo l’allenamento e la forma fisica.

#4 L’ossigenazione dei muscoli

Non possiamo vivere senza ossigeno ed è importante che l’aria che respiriamo sia sempre pulita e sana. Anche le nostre case sono spesso ambienti inquinati nei quali il ricambio d’aria non è sufficiente a garantire una qualità della vita adeguata. Ecco perché poter contare su un allenamento all’aria aperta permette di respirare aria sana e consentire una migliore ossigenazione dei muscoli, con un recupero dello sforzo più rapido e un più significativo sviluppo della forza muscolare.

#5 Scaricare lo stress e liberare la mente

Quante volte l’impegno rivolto all’allenamento è risultato essere più un peso che una fonte di benefici. L’attenzione esclusiva verso la dimensione fisica, ignorando quella mentale ed emotiva, può provocare anche una maggiore apatia e irritabilità. L’allenamento outdoor, anche in quei casi dove ci si può allenare in spazi aperti e verdi, ha un’azione calmante e rilassante, aiutando a scaricare lo stress e migliorare le proprie performance e la propria quotidianità.

#6 La vitamina D

Stare in spazi aperti significa anche avere un più diretto e migliore contatto con i raggi del sole. questo significa tante cose, ma una delle più importanti è derivata dalla produzione di vitamina D, un elemento fondamentale, tra le altre cose, per la salute delle ossa, il metabolismo e una migliore capacità di resistere agli sforzi fisici.

#7 Salute e prevenzione

Oltre a quando detto sulla vitamina D, l’allenamento outdoor è vantaggioso anche in termini di riduzione del rischio di avere un infarto e di contrarre malattie virali. Questo perché, proprio in funzione della migliore ossigenazione, i vasi sanguigni lavorano meglio, fluidificando il sangue e migliorando l’attività respiratoria e quella cardiovascolare. Come abbiamo purtroppo imparato in questi ultimi mesi, la diffusione di virus e batteri è maggiore nei luoghi chiusi; per questo allenandosi all’aria aperta si evitano moltissime malattie virali.

#8 Coordinazione, postura ed equilibrio

L’allenamento a corpo libero, tipico (ma non esclusivo) dell’outdoor fitness, consente tutta una serie di vantaggi di estrema importanza. Questo tipo di allenamento, infatti, permette di ridurre dolori e fastidi alla schiena, migliorare l’equilibrio e la coordinazione, sviluppare una corretta postura e consente uno sviluppo muscolare armonico ed equilibrato.

#9 Condivisione

Ancor più degli esercizi da svolgere in casa, l’allenamento all’aria aperta permette di valorizzare la condivisione di un comune obiettivo: quello del benessere psicofisico. Ci si allena per essere più forti, perdere peso, sviluppare questa o quella abilità, ma anche per avere l’opportunità di trascorrere del tempo in compagnia di amici o appassionati. Questo è un aspetto non secondario, tale da rendere ogni allenamento più divertente, piacevole e con un’efficacia maggiore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.