Blog

rischi magrezza

I rischi di un’eccessiva magrezza

Che l’obesità sia una delle cause di  mortalità più diffuse nelle società occidentali è una cosa che quasi tutti sanno vista la grande opera di sensibilizzazione dell’OMS. Non sempre si parla dei rischi associati all’eccessiva magrezza. Alcuni studi da parte di Istituti di ricerca prestigiosi come il Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta (Cdc) e il National Cancer Institute hanno collegato l’aumento della probabilità di morte all’eccessiva magrezza. Sembra quasi che le buone notizie prendano la forma di quelle cattive sgretolando le nostre poche certezze ma non è nostra intenzione dare falsi allarmismi quindi è bene sapere in quali casi si parla di “magrezza eccessiva”.

Magrezza costituzionale e magrezza eccessiva

Sei sempre stato/a magra/o con peso stabile nel tempo, per predisposizione familiare e non hai i sintomi di malattie organiche o psichiche, allora non devi preoccuparti perchè può trattarsi di magrezza costituzionale. Allo stesso tempo, in qualsiasi situazione in cui si è sottopeso, è necessario monitorare sempre il peso corporeo per distinguere il sottopeso stabile dal dimagrimento patologico. Si può parlare di brusca o costante perdita di peso patologica quando questa ammonta al 10% del peso in 6 mesi.

Un parametro che si può tenere sotto controllo è l’indice di massa corporea: il rapporto tra il peso e il quadrato dell’altezza che deve essere compreso tra 18,5 e 25. Per quanto riguarda i “magri” devono preoccuparsi se questo indice scende sotto il 18,5 perchè la salute potrebbe essere a rischio. D’altro canto questo valore può essere solo un’indicazione di massima perchè il peso è un insieme di ossa, muscoli, grasso, visceri e solo da un’analisi della composizione corporea si può risalire al problema.

Rischi per la salute

Se la magrezza intacca la massa muscolare subentra un grosso problema di malnutrizione che compromette lo stato di salute se non affrontato. Allo stesso tempo, anche la riduzione della massa grassa se eccessiva comporta problemi per la salute. Il tessuto adiposo svolge funzioni importanti, compresa la produzione di sostanze ormonali, come la “leptina”, che ha un ruolo nella regolazione del bilancio energetico e della fertilità. La riduzione del tessuto adiposo sotto il 20% nelle donne può portare ad esempio irregolarità mestruali.

Vediamo quali possono essere i rischi associati ad un’eccessiva magrezza

  1. Menopausa precoce. E’ stato riscontrato che essere eccessivamente sottopeso può essere un fattore che incide sull’insorgenza di una menopausa precoce.
  2. Osteoporosi. Anche le ossa possono esserne compromesse. Soprattutto gli anziani possono incorrerre nella fragilità, una patologia che compromette tutte le funzione fisiche e mentali nell’anziano e che può essere determinato da una malnutrizione.
  3. Un apporto alimentare insufficiente fa sì che l’organismo inneschi una situazione di “risparmio” con diverse conseguente ormonali come riduzione del testosterone con calo della libido e disfunzione erettile, riduzione dell’ormone della crescita, aumento della glicemia perchè si riduce l’insulina.
  4. Forza muscolare. Riduzione della forza muscolare, debolezza, anemia.
  5. Infezioni. Il sottopeso è associato anche ad un aumento delle infezioni a causa dell’abbassamento delle difese immunitarie.

Cause di un’eccessiva magrezza

  1. Esercizio fisico eccessivo. Tra le motivazioni c’è uno stile di vita scorretto che vede anche un eccesso di esercizio fisico, tale per cui si bruciano più calorie di quante se ne riescano a reintegrare.
  2. Ipertiroidismo. Uno squilibrio ormonale come l’ipertirodismo.
  3. Una scarsa alimentazione per cause psicologiche come depressione o dei disturbi del comportamento alimentare come la bulimia o anoressia. In questi casi un consulto psicologico è fondamentale.
  4. La presenza di una patologia intestinale che causa un mancato assorbimento delle sostanze nutritive come celiachia, alcolismo, pancreatiti ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.