Blog

PILATES BENEFICI

È scientifico: il Pilates snellisce l’addome

In vista della prova bikini il Pilates può essere un ottimo alleato e in particolare sembra stia spopolando, nei vari templi della forma fisica, un esercizio in particolare: la posizione dello Heel Squeeze Prone che si può effettuare con o senza attrezzi. Si svolge da proni, sdraiati a pancia in sotto con le mani sotto la fronte: dopo la flessione delle gambe si eseguono dei battiti dei talloni l’uno contro l’altro per far lavorare i glutei, gli adduttori e la catena cinetica posteriore, allungando la zona lombare e i flessori delle gambe. Va da sè che il successo di questo esercizio sta nei risultati che si ottengono in termine di flessibilità delle anche ma soprattutto…glutei, glutei, glutei…per la prova costume!

Ma facciamo un passo indietro e, per ragionamento induttivo, cerchiamo di capire quali sono i benefici del Pilates, a partire dallo Heel Squeeze Prone che già in sè contiene due dei principali effetti del metodo Pilates: potenziamento del baricentro e flessibilità migliorata. Secondo una scientifica descrizione che proviene dalla American College Sport of Medicine il metodo Pilates produce un movimento integrato del corpo, un lavoro che parte dal core per impostare la stabilità del corpo e trasmettersi progressivamente alla periferia o all’estremità rafforzando la mobilità.

Nel Pilates, infatti, il core è definito come la “powerhouse”che consiste nell’addome, glutei, coscia e schiena. Originariamente è stato abbracciato dall’universo della danza e dei ballerini per poi essere scoperto e apprezzato da atleti ma anche attori, presenter e alla fine dalla popolazione fitness in generale.

Benefici del Pilates

Uno studio presentato al 55° meeting sempre dell’American College of Sport of Medicine supporta il Pilates come una forma di esercizio fisico per rafforzare e tonificare gli addominali core. Lo studio confronta alcuni esercizi degli addominali come Hundred, Roll-up e Double leg Stretch  e registra il modo in cui attivano i muscoli degli addominali: secondo questo studio Hundred e Double leg stretch attivano i  muscoli più profondi ad un grado maggiore di intensità.

Al contrario il Roll-up sollecita una minore attività dei muscoli addominali profondi e il massimo di attività nel retto addominale esterno, i muscoli comunemente noti come il “six pack” che sono accoppiati in verticale a fianco di ogni lato della parete anteriore dell’addome del corpo.

Da un punto di vista estetico i muscoli più profondi garantiscono un aspetto snello e piatto dell’addome. Rafforzare i muscoli addominali profondi è realmente un doppio beneficio di salute e di fitness, fornendo un miglior supporto per il movimento generale e per la parte posteriore, muscoli delle spalle, glutei, gambe.

Dagli esercizi per gli addominali emerge la caratteristica principale del Pilates che è stato definito dall’American College of Sport Medicine come una delle attività fisiche corpo/mente che stanno trainando l’industria del fitness per la loro capacità di migliorare gli stati di stress psico-fisico da lavoro o famiglia o altre incombenze e quindi di provvedere benefici sulla salute e sul fisico.

Una delle esperienze emozionalmente positive che ha un buon impatto psicologico sulla persona è sicuramente la consapevolezza cinestetica che sta nella consapevolezza e percezione del proprio corpo attraverso il movimento nello spazio.

Uno dei benefici sulla salute più tangibili è sicuramente il miglioramento della postura sia da un punto di vista estetico sia di salute. Un corpo che ha raggiunto stabilità, equilibrio e rinforzo muscolare delineando le curve naturali del corpo porterà ad allontanare il mal di schiena e a migliorare “naturalmente” l’aspetto estetico.

Prova il Pilates con Laura o Alessandra!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.